E da ogni dove continuano gli abbonamenti al Fatto Quotidiano. Mai come ora al Tg1 in particolare, e in seconda battuta al Tg2 (sorvolando su risibili emittenze private), sono fioccate news su ricette tipiche, usi e costumi locali e iniziative dal respiro rionale. La semplicità era sotto gli occhi, fessi noi che non l’avevamo capito. Perchè provare a manipolare le notizie quando si può tranquillamente oltrepassarle? E’molto più semplice parlare d’altro. Qualche giorno fa uno dei servizi del telegiornale della rete Rai ammiraglia si profondeva in dettagli su una scultura di un artistone che in una qualche parte di Italia permetteva l’esplorazione panoramica della costa. Embè, aò! So’eventi!
Tutto questo mi ricorda uno dei tanti capitoli della saga di Fantozzi, quando il ragioniere, tentando una dieta, si era ricoverato in una clinica e aveva chiesto al dietologo…
- Mi scusi professore Birkmayer…ma in che consiste la dieta?
…sentendosi poi dire…
- Niente. Niente mangiare, niente bere!
E allora yuu-uuu, nada de nada, per citare una cantante. Nisba, nulla, veleggiando allegramente tra sagre del prosciutto e festival della mazurka e dribblando cronache e resoconti che magari porrebbero anche delle domande. No, no. E’meglio procedere così, indomiti e spartani. In tempi lontani avevamo deplorato e deriso il panino di Mimum. Ho come il dubbio che si rischi un rimpianto… ma lo fugo subito. Dimenticavo… niente mangiare, niente bere. Ormai non è più tempo manco di panini! E quindi buon’estate in-forma a tutti. E mai un trattino mi fu più utile!

RobCor